A Ravascletto tutti si sentono amati come a casa propria in ogni stagione

18 luglio 2013 0 Comments Natura e Identità , News 623 Views
A Ravascletto tutti si sentono amati come a casa propria in ogni stagione

A Ravascletto tutti si sentono amati come a casa propria in ogni stagione

Ravascletto è uno dei comuni più piccoli d’Italia per numero di abitanti infatti attualmente ne conta soltanto 642. Si trova nella provincia di Udine a 952 metri d’altezza in mezzo alla rigogliosa Valcalda. Nonostante sia così poco abitato nel corso degli anni Ravascletto ha conquistato sempre più il cuore dei turisti che qui accorrono numerosi sia in inverno che in estate per godersi appieno le bellezze il paesaggio incantevole offre.

In inverno gli appassionati dello sci possono risalire con uno dei dodici impianti il monte Zoncolan e scenderne i suoi declivi innevati con gli sci o con lo snowboard oppure dedicarsi allo sci di fondo e perché no, al fuoripista. A disposizione di tutti ci sono due piste nere, cinque rossa, sei blu più cinque campi scuola con maestri di sci professionisti pronti ad insegnare e a far appassionare gli ospiti agli sport invernali. Ospiti e non clienti perché qui a Ravascletto i turisti sono i benvenuti e vengono accolti nel migliore dei modi per farli sentire a loro agio come a casa propria.

In estate da sempre Ravascletto attrae gli amanti delle escursioni da fare in mezzo alla natura qui rigogliosa e florida. Si possono percorrere a piedi i sentieri segnati del CAI per raggiungere le vette più belle o semplicemente per arrivare al rifugio Chiadinis sul monte Crotis e sedersi ai loro tavoli per gustare tutto il sapore della tradizione culinaria del luogo. Vale la pena risalire l’intera Panoramica delle Vette: un percorso da effettuare comodamente seduti in auto per godersi i panorami mozzafiato regalati dalle Dolomiti Friulane, dal Monte Coneglian e i vari laghi arrivando fino a 2000 metri di altezza.

La terza domenica d’Agosto di ogni anno Ravascletto dà vita ad una celebrazione delle proprie tradizioni culinarie e artigianali nota come la Fiesta tas corts. Le donne del posto si impegnano per offrire ai numerosi avventori i piatti tradizionali che si sono tramandate di bocca in bocca e di generazione in generazione.

Pietanze salate o dolci che soddisfano ogni palato, vino buono e l’allegria dei gruppi musicali rendono questa festa un momento speciale che resta nella mente e nel cuore di chi lo vive da protagonista, turista o abitante che sia. Le bancarelle sparse per i borghi mettono in mostra una gran quantità di prodotti artigianali e si possono acquistare articoli esclusivi con i quali omaggiare chi è rimasto a casa.

A Ravascletto sono numerose le strutture ricettive aperte tutte l’anno ed è semplice trovare un albergo, un hotel o un Bed and Breakfast che si adatti ai propri gusti e alle proprie esigenze di portafoglio. Se volete alloggiare in mezzo al verde della natura l’albergo Riglar Haus è ciò che state cercando. Ogni camera è arredata alla maniera delle tradizionali case saurane e sono tutte quante dotate di un terrazzo con vista sulla natura incontaminata. La struttura mette a disposizione degli ospiti un ristorante con cucina tradizionale e offre menù personalizzati.

Related articles

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

X