Porte aperte alla tradizione a Sauris

9 aprile 2014 1 Comment Natura e Identità , News 919 Views
Porte aperte alla tradizione a Sauris

Porte aperte alla tradizione a Sauris

Oggi vi presentiamo Samantha, Christian, Sandro e Massimo, Lucia, Sandra, rappresentanti di attività produttive e culturali di Sauris dove passione e tradizione si coniugano nel creare qualcosa di unico.

A Sauris ci sono persone dedite a realtà produttive che conservano lo spirito della tradizione originale di produrre prodotti autentici, genuini, unici. E c’è chi conserva gelosamente le tradizioni culturali e popolari della comunità dei Saurani. Qui non abbiamo molto a che vedere con l’omologazione e i grandi numeri, e questo è un bene per conservare quella natura e quei valori autentici che tutti amano: la salute, i valori autentici, il piacere semplice e il gusto autentico e originale della vita.

Porte aperte alla tradizione a Sauris

Ecco dunque alcune realtà di Sauris che vi invitiamo a conoscere!
Quando vieni a Sauris, passa a trovarli. Scoprirai prodotti e persone che lavorano con il cuore.

S’Louch, creatività e natura

Samantha Lucchini, giovane donna di Lateis, vi riceverà nel suo laboratorio artigianale. Questo luogo di creatività sta a Sauris di Sopra. Samantha lavora il feltro a mano per produrre simpaticissimi oggetti decorativi per l’arredo di case, baite e tutti quegli ambienti che amano trasmettere tipicità e calore. I pezzi artigianali realizzati, vengono sempre prodotti con un tocco di originalità unica e con un sapiente uso del colore. Forse è per questo che chi li utilizza per decorare porte, finestre o altro in casa, trasmette gioia e serenità.

Porte aperte alla tradizione a Sauris

Il prosciuttificio di Sauris, profumi e gusto

Lo storico prosciuttificio Wolf di Sauris è ormai un’istituzione e una destinazione obbligatoria per chiunque ama il gusto. Ad accompagnarvi nella visita c’è quasi sempre Christian Petris, una simpatica guida che non manca di raccontare i segreti della casa. Qui vengono prodotti salumi e varietà di prodotti insaccati come la pancetta e il guanciale, ma di certo il prosciutto affumicato è quello che ha reso famosa Sauris nel mondo dei Gourmet! Qui si continua a produrre un delicatissimo prosciutto affumicato che compete a pieno titolo con i noti Parma o San Daniele, – non me ne vogliano i partigiani se i nostri gusti sono cosi elevati, è solo una questione di altitudine. Provare per credere.

Zahre – la birra artigianale, allegria e salute!

Gli amici della birra artigianale conoscono bene la Zahre, la birra che porta il nome originale della nostra Sauris. Quando hanno deciso di fare la birra nel 1999, chissà perché, a Sandro e Massimo Petris sembrava la cosa più naturale e necessaria: visto che la tradizione del vigneto da queste parti non riesce a prendere piede (sempre a causa dell’altitudine) – ma l’acqua di Sauris e le sue proprietà organolettiche sono eccellenti, i due fratelli sono ben felici di raccontarvi la storia di questa birra.
Chi si ferma in laboratorio e accompagna i visitatori e Massimo mentre Sandro è l’anima della produzione. Una nota per chi ama la birra: la qualità dell’acqua di Sauris consente di produrre una birra integrale Zahre, non pastorizzata, né filtrata, e di più varietà: la Pilsen chiara, la rossa, una particolare birra di Canapa e la scura affumicata, ideale da abbinare al prosciutto.

Porte aperte alla tradizione a Sauris

Il Centro etnografico “Haus van der Zahre” , la casa dei Saurani

È una visita che merita: qui si conservano e potete trovare tutte le caratteristiche culturali e tradizionali della comunità dei Saurani e delle sue genti; Lucia Protto – Presidente del circolo culturale e responsabile del centro, è una persona sempre pronta a raccontarvi le tradizioni di Sauris e ad accompagnarvi alla visita del Centro: spesso qui si tengono mostre e incontri su temi tradizionali che distinguono il piccolo popolo alpino, dalla cultura alimentare, a quella ambientale, ai quadri più antichi; i sistemi di abbigliamento che adottavano e i metodi di economia nelle malghe, dell’allevamento e dell’artigianato e della vita in generale, dal mito, alle usanze alle feste che ancora oggi vivono. I saurani sono molto contenti se aiutate a far conoscere la propria tradizione culturale, perché potrete comprendere e vivere meglio il vostro soggiorno.

Porte aperte alla tradizione a Sauris

La Tessitura Artigiana di Sauris, arte e tradizione

Nel mondo alpino, soprattutto quello oltre-alpe, l’uso del colore e del motivo è una tradizione antichissima, che affonda le sue radici nei simboli di tribù antecedenti la nostra era. La nostra cultura saurana conserva ancora quel retaggio culturale grazie ad alcune persone che l’hanno tramandata. Sandra Schneider, un’ esperta tessitrice saurana, ha conservato gli antichi disegni e quei colori originari della tradizione alpina saurana che ci identificano ancora come “popolo alpino”.
Entrare nel suo laboratorio di Tessitura, è come fare un viaggio nel tempo. Qui si produce ancora secondo i disegni e i motivi originari, tutti quei tipici prodotti che decoravano gli ambienti saurani nel rispetto della tradizione: tappeti, decorazioni, tende, scialli, etc. Nel visitare il laboratorio si potrà ancora vedere come veniva svolta l’antica pratica tessile e portarci via un ricordo.

Porte aperte alla tradizione a Sauris

PS:

a Sauris, ci sono anche i laboratori del legno, quello degli apicoltori ….e per chi viene nel giusto periodo, quello di alcune nostre malghe, dove è possibile gustare alcuni dei migliori formaggi della Carnia. Vi racconteremo…

Speciale dal 2 all’8 Giugno, RiglarHaus propone un programma esclusivo di due giorni.

Prenotati e chiedi di visitare  Samantha, Christian, Sandro, Massimo, Lucia e Sandra. Vi accoglieranno nelle proprie attività come a casa propria, vi racconteranno i segreti dei loro prodotti, con un omaggio speciale dedicato agli Ospiti del RiglarHaus.

Related articles

1 Comment

  1. Maria Cristina Franceschi aprile 09, at 15:27

    Conosco i vostri posti, ed ammiro le vostre tradizioni, culinarie e non, per noi ogni volta che veniamo sulle vostre montagne è un grande piacere ed il rinnovamento di stima nei confronti di un popolo tenace, volenteroso, che quando è stato il momento è stato capace di rialzare la testa senza aspettare l'aiuto dello stato. Quando mi sarà possibile sarà un piacere tornare ad alloggiare al RiglarHause, ospitale e dispensatore di ottima cucina.

    Reply

Leave a Reply

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

X