Thanksgiving? Festa del ringraziamento? A Sauris!

13 novembre 2015 0 Comments Gusto e Ricette 719 Views
Thanksgiving? Festa del ringraziamento? A Sauris!

Il Thanksgiving Day è una particolare festa che conosciamo dagli Stati Uniti.
Vi sarà capitato di vedere qualche film americano, nel quale le famiglie si riuniscono a tavola, festeggiando insieme nella giornata di festa nazionale con un gran tacchino nel bel mezzo della tavola. E che festa!

Thanksgiving a Sauris? Ebbene sì.

Anche al RiglarHaus, a Sauris, vi è un momento conviviale dal sapore antico.
Non si tratta di una moda, quanto di un’attenta osservazione dei valori della tavola e delle tradizioni dei nostri avi e dello stretto legame con i prodotti autentici della nostra natura, valori che sopravvivono da oltre 700 anni.

Thanksgiving? Festa del ringraziamento? A Sauris!

Forse lo spirito americano ha un pò di radici saurane? Chi lo sa.
Di fatto, anche a Sauris, attorno ad un tavolo, si onora il tacchino in questo periodo dell’anno.
Si tratta del “Tacchino alla saurana” preparato “con arte” da Paola Schneider, nel pieno rispetto delle tradizioni culinarie locali. Preparato al forno, con erbe e aromi segretissimi e un tocco di aceto balsamico. Ricette e tradizioni che si conservano gelosamente nelle famiglie e che si tramandano di generazione in generazione.

Viene proposto al RiglarHaus nel mese di Novembre (chiedi informazioni), una stagione “intima”, che con piacere lega tutti intorno ad un tavolo, senza rubare nulla alle ricche feste di Dicembre.

Vi aspettiamo presto a degustare il nostro Tacchino alla saurana, nella magica atmosfera di Sauris, in terra carnica!

Thanksgiving? Festa del ringraziamento? A Sauris!

Per chi è interessato, ecco alcune note informative sul Thanksgiving Day negli Stati Uniti.

La festa del Ringraziamento negli USA.
Denominata “Thanksgiving Day”, il giorno del Ringraziamento è una festa nazionale che si celebra negli Stati Uniti dal 1777, nel quarto giovedì di novembre. Il piatto tradizionale è il noto “tacchino”, che viene cucinato in vari modi, e che simboleggia un segno di gratitudine verso Dio per quanto ricevuto durante l’anno, nella tradizione il raccolto della terra.
E’ una tradizione fortemente sentita che consolida il rapporto consapevole dell’essere umano verso la natura che gli fornisce quanto serve per vivere.
L’origine della festa risale ad una celebrazione avvenuta nel 1621 e ripetuta in modo più documentato nel 1623, da quando cioè venne proclamata da William Bradford, Governatore della Colonia fondata dai Padri Pellegrini, a Plymouth, nel Massachusetts.
I Padri Pellegrini, perseguitati in terra inglese, migrarono negli Stati Uniti a bordo dell’imbarcazione Mayflower. Approdarono sulle coste americane nel 1621, dopo un duro viaggio attraverso l’Oceano Atlantico, durante il quale molti tra i 102 pionieri imbarcati tra cui donne e bambini, si ammalarono e alcuni di loro morirono. Ma la tragedia non si esaurì con il viaggio.

Thanksgiving? Festa del ringraziamento? A Sauris!

Quando arrivarono, l’inverno era alle porte ed essi avevano portato dall’Inghilterra solo dei semi di vari prodotti. La semina purtroppo non produsse i frutti sperati e soprattutto nelle quantità necessarie al sostentamento: quasi la metà della popolazione non sopravvisse al rigido inverno.
Fu così che i nuovi arrivati ascoltarono i suggerimenti dei nativi indiani, che indicarono loro i prodotti da coltivare e nuovi animali da allevare, nella fattispecie il granturco e i tacchini. Queste informazioni si rivelarono presto estremamente preziose. Grazie all’applicazione dei suggerimenti degli indiani, ritornò la floridità. Fu così stabilito “il giorno di ringraziamento a Dio” per l’abbondanza ricevuta e per celebrare il successo del primo raccolto. Nel menù di quel primo Ringraziamento americano ci furono pietanze che divennero tradizione per le feste – in particolare il tacchino e la zucca – insieme ad altre carni bianche, carne di cervo, ostriche, molluschi, pesci, torte di cereali, frutta secca e noccioline.

Le colonie dei primi stati americani non celebrarono contemporaneamente il Giorno del ringraziamento fino al 1777. Fu George Washington, il primo presidente degli Stati Uniti d’America, a dichiarare la festa per tutti gli stati nel 1789. Dapprima non molto considerato, con la metà del XIX secolo il Thanksgiving Day divenne una vera tradizione consolidata, che tutti gli americani continuano a tramandare ancora oggi.

Related articles

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

X